Occhio alle truffe

Avere a che fare con delle truffe quando si incontra una escort è, purtroppo, un’abitudine molto comune. In linea generale, incontrare sconosciuti approcciati su internet porta molto spesso a delle fregature e, in questo caso, si aggiunge anche il fattore denaro. Rimanere delusi o, ancor peggio, essere derubati non è poi così raro quando si ha a che fare con un’accompagnatrice. Vi sveliamo, quindi, come evitare le truffe di escort e non essere fregati.

Riconoscere i fake per evitare le truffe di escort

La maggiore preoccupazione che si può avere quando si contatta una escort per la prima volta, è ritrovarsi davanti un volto diverso da quello pubblicato online. A differenza delle prostitute, che è possibile vedere prima di decidere se fermarsi e approcciarle, le accompagnatrici si nascondono sovente dietro foto false o immagini nascoste o eccessivamente ritoccate. Le regole di base che dovrebbero portare chiunque a pensare che si tratti di una truffa riguardano, spesso, foto troppo perfette. È chiaro che si è in cerca di belle ragazze, ma quando su un sito ci si imbatte solo in foto di “top model” c’è qualcosa che non va. Inoltre, bisogna dubitare, allo stesso tempo, di foto fin troppo definite (e che non sembrano reali) e, al contrario, di immagini sfuocate o con il viso coperto. Anche se molte lo fanno per privacy, voi non potete sapere cosa si nasconde dietro a quella foto.

Un problema secondario riguarda come comportarsi nel caso in cui l’accompagnatrice risulti meno bella che in foto. In quel caso, bisogna scegliere se far finta di niente o andarsene, mettendo in conto eventuali ricatti o, nell’eventualità peggiore, essere costretti a rimanere con toni violenti (nel caso in cui la donna non sia sola). Un modo per evitare situazioni simili è chiedere esplicitamente di incontrarvi in un bar o in qualunque altro luogo pubblico prima di decidere se richiedere la prestazione.

Infine, per evitare le truffe di escort al momento del pagamento evitate di saldare anticipatamente o, al massimo, date un piccolo anticipo. E per non essere derubate evitate di scegliere casa vostra come luogo d’incontro e tenete sempre con voi beni personali, come chiavi, cellulare e portafoglio.